Il progetto in collaborazione con IBO per l'inclusione scolastica dei minori con disabilità

24 Agosto

Il progetto

L'intervento intende accrescere le competenze e le conoscenze degli insegnanti, sensibilizzare le famiglie e le comunità rurali del distretto di Iringa e, parallelamente, promuovere i diritti dei disabili e l'educazione interculturale in Emilia-Romagna. Le attività previste comprendono formazioni e scambi di buone pratiche tra l'Italia e la Tanzania, piccoli lavori di adeguamento strutturali presso le scuole tanzaniane, doposcuola, visite domiciliari, animazione nei villaggi, laboratori nelle scuole di Ferrara ed un seminario a Bologna.

progetto-tanzania-caa-500Il progetto è promosso da una rete di 4 realtà emiliano-romagnole (ONG IBO Italia, Associazione Nyumba-Ali, Comune di Ferrara e la ditta Didacare s.r.l.), ed è co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna grazie alla L.R. 12/2002 a favore degli interventi per la cooperazione internazionale, la solidarietà e la promozione di una cultura di pace tra i popoli.

Con una missione in loco e un corso per insegnanti locali, inizia la prima fase delle formazioni previste nel progetto "Inclusione scolastica dei minori disabili nel Distretto di Iringa in Tanzania" promosso da una rete di realtà emiliano-romagnole e co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna.

Dal 18 al 22 maggio 2015, un esperto dei Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara, il dott. Francesco Ganzaroli, sarà docente di un corso per insegnanti tanzaniani sull'uso della Comunicazione Aumentativa Alternativa per l'inclusione scolastica. Coadiuverà la realizzazione del corso la dott.ssa Miriam Arensi che in passato ha svolto un anno di Servizio Civile con IBO Italia proprio ad Iringa.

A seguire, dal 25 al 29 maggio 2015, si terrà una importante sessione di formazione per dipendenti delle scuole che si occupano di assistenza, cura e riabilitazione di bambini con disabilità. Il corso sarà tenuto dalle operatrici esperte del Centro Nyumba-Ali di Iringa.

Le due attività di formazione aprono i battenti al progetto di cooperazione della durata di 12 mesi e che ha come scopo la promozione dell'inserimento mriamscolastico nella scuola primaria dei bambini con disabilità in Tanzania e, parallelamente, la sensibilizzazione rispetto ai diritti delle persone con disabilità e l'educazione interculturale in Emilia-Romagna. A questa prima fase seguiranno altre attività di formazione, scambi di buone pratiche, lavori di adeguamento strutturali presso le scuole tanzaniane, laboratori nelle scuole di Ferrara e un seminario a Bologna.

Il progetto è promosso da una rete di 4 realtà emiliano-romagnole (IBO Italia, Associazione Nyumba-Ali, Comune di Ferrara e la ditta Didacare s.r.l.), ed è co-finanziato dalla Regione Emilia-Romagna grazie alla L.R. 12/2002 a favore degli interventi per la cooperazione internazionale, la solidarietà e la promozione di una cultura di pace tra i popoli.

Il progetto "Inclusione scolastica dei minori disabili nel Distretto di Iringa in Tanzania" è frutto di una conoscenza e di una collaborazione poratta avanti da diversi anni fra IBO Italia, Nyumba Ali e Comune di Ferrara, anche grazie alla presenza di volontari IBO in Servizio Civile e dei Campi di Lavoro e Solidarietà ad Iringa e Pomerini.