Ritorno a casa...

11 Novembre

Ricordo il mio primo viaggio per arrivare a Iringa...Neolaureata, la voglia di vedere e di fare, lo stupore nel vedere la vita africana dal finestrino del bus, elefanti e giraffe mentre si attraversa il Mikumi, sapevo che a questa strana coppia trasferita da poco ad Iringa serviva una Fisioterapista per inaugurare il centro diurno e per impostare il lavoro, si voleva iniziare a dare una possibilità ai bimbi disabili, gli ultimi degli ultimi, ma nessuno di noi aveva idea della strada che avremo percorso...Adesso i centri sono tre e le attività spaziano della riabilitazione allo studio, all'esecuzione di semplici lavoretti, all'ippoterapia...

Dalla stimolante curiosità dalla prima volta negli anni la sensazione del viaggio è lentamente trasformata in una piacevole sensazione di tornare a casa.
Le Dade hanno accolto me e mio babbo con canti e balli in pieno stile locale, ecco alcune foto...

       1  2

                                DSC0010 4