Canto di Natale

23 dicembre

123Carissimi,

è bello poter aspettare di nuovo il Natale; nei continui cambiamenti d’umore, climatici, tecnologici è una fortuna avere punti fermi, date simboliche, eventi che si ripetono.

Il Natale è un “centro di gravità permanente”, ogni volta una sorpresa diversa, una riflessione inaspettata; non ho più lo stupore infantile, ora è lo stupore di chi sa che la vita è un dono, che incontrare le persone, ascoltarle, guardarle negli occhi, essere accolto, accettare sorrisi e lacrime è un dono, è un dono quotidiano.

C’è un giorno speciale in cui tutto questo diventa manifesto. Ci stiamo preparando al Natale, ieri la consueta festa d’auguri con i genitori dei bambini e la chiusura dei tre centri, oggi riposo preparazione di cene e pranzi, come sempre all’insegna della semplicità.

Dalla “casa con le ali” un CANTO DI BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO, le parole della canzone sono nei vostri cuori..

Bruna e tribù